Thomson TG585 v8 come brigde – ethernet e wireless

Resettarlo tanto per sapere da che parte si sta iniziando.

POi Attaccarsi con un cavo ethernet al pc, spegnere il wifi,  e connettersi in Telnet al router:

telnet 192.168.1.1

Autenticarsi

E disattivare DHCP, DNS e firewall:

dhcp server config state disabled

dns server config state disabled

firewall server config state disabled

saveall

 

FAtto!

 

Sourcer https://www.bizmate.biz/articles-mainmenu-2/18-little-it-tricks/40-routertoswitch

Lettore sintetico di annunci programmabile!

hehehe, vediamo come usare un sitentizzatore vocale su linux:

[preliminare per raspberry 1]

https://raspberrypi.stackexchange.com/questions/44/why-is-my-audio-sound-output-not-working

sudo apt-get install alsa-utils
 sudo modprobe snd_bcm2835


add snd_bcm2835 to /etc/modules

TEST :

wget http://rpf.io/lamp3 -O example.mp3 --no-check-certificate

aplay example.mp3

__ VERSIONE 1 (non va su raspberry1)

Installarlo:

apt install festival

Aggiungere voci

apt install festvox-italp16kapt

Decidere quale voce ha priorità, nel file: /usr/share/festival/voices.scm

POi lo script è:

#!/bin/bash

#This script counts.
#if crash remember there are 86400 sec in a day.
#if crash- if more than a billion

# create a variable to represent the filename
COUNTER_FILE=”counter.txt”

while [ true ]; do
count=`cat $COUNTER_FILE`
echo $count | festival –tts –language italiian
((count++))
echo $count > $COUNTER_FILE

done

Fonti:

https://learn.adafruit.com/speech-synthesis-on-the-raspberry-pi/installing-the-festival-speech-package

https://packages.debian.org/jessie/festival-voice

http://www2.pd.istc.cnr.it/FESTIVAL/home/download-FESTIVAL.htm

http://www.solomonson.com/content/ubuntu-linux-text-speech

https://raspberrypi.stackexchange.com/questions/10384/speech-processing-on-the-raspberry-pi

___________________________________________________________________

VERSIONE 2 :  Flite

non male, in realtà però non mi mette la lingua italiana…

http://www.festvox.org/flite/doc/flite_7.html

#!/bin/bash
#This script counts.
#if crash remember there are 86400 sec in a day.
#if crash- if more than a 100 billion

# create a variable to represent the filename in case of crash start again from the same number
COUNTER_FILE=”counter.txt”

while [ true ]; do
count=`cat $COUNTER_FILE`
flite -t $count
((count++))
echo $count > $COUNTER_FILE
sleep 10s

done

___________________________________________________________________

-VERSIONE 3: svox

[non-free]

https://packages.debian.org/source/jessie/svox

___________________________________________________________________

-VERSIONE 4:

[non-free]

https://packages.debian.org/jessie/sound/libttspico-utils

pico2wave, se non va devi installare il pacchetto libttspico0.
___________________________________________________________________
-Versione5:
5: https://packages.debian.org/stretch/espeak

________________________________________________________________

Ed infine bisogna farlo partire al boot:

Five Ways To Run a Program On Your Raspberry Pi At Startup

installare lineage os sul un vecchio samsung

Questi è il sansumg in questione:  SAMSUNG S2 GT-I9100 del 2014?

https://wiki.lineageos.org/devices/i9100

https://wiki.lineageos.org/devices/i9100/install

presa dalla lista dei device che lo supportano:

https://download.lineageos.org/i9100#!name

poi sul tuo pc linux :) da root:

apt update
apt install heimdall--flash

poi fai partire il device in modalità download, in questo caso:

tasto volume giù + menù + accensione

poi collegarlo al cavo usb precedentemente inserito nel pc.

Scarico https://dl.twrp.me/i9100/twrp-3.0.2-1-i9100.img.html

ATTENZIONE: Questa non funziona!! https://dl.twrp.me/i9100/twrp-3.1.0-0-i9100.img.tar.html

E poi seguo le istruzioni  copiate da qui perchè quelle ufficiali non vanno per questo modello.

Cannot boot into TWRP on Samsung Galaxy S2 from LineageOS

Preparazione:
* Installa adb and heimdall.
* Download Lineage OS (zip), TWRP Recovery (img).

Check md5 sums.

https://download.lineageos.org/i9100#!name

https://dl.twrp.me/i9100/twrp-3.0.2-1-i9100.img.html

* Prendi boot.img dallo zip Lineage OS e copialo fuori dalla cartella.

* Sii certa di avere abilitato  USB debugging (On the phone: About -> Build Number (7x) .. -> Developer Options -> check Android debugging)

Installazione Mod recovery:

* Boot into download mode. (Switch off. Volume DOWN + Home + Power. Accept disclaimer.)
* Plug in USB.

  • scarica_
    • il file pIT per ripartizionarein modo corretto la memoria interna del tuo samsung che essendo vecchio non ha abbastanza spazio per prendere lineageos tutto in una partizione
    • https://www.androidfilehost.com/?fid=24591000424954843
    • prendi li kernel da dentro lineageos: boot.img
  • Quindi fai:
    heimdall flash –repartition –pit I9100_1.5GB-System_6GB-Data_512MB-Preload_by-the.gangster.pit –KERNEL boot.img –RECOVERY twrp-3.1.0-0-i9100.img

IO ho fatto i comandi anche separatamente, seguendo questo meraviglioso tutorial in tedesco!

https://www.cgarbs.de/blog/archives/1133-CyanogenMod-13-auf-Samsung-Galaxy-SII-i9100-installieren-Teil-2.html

che fa le stesse 3 cose:

-infila una recovery dove deve starci

-infila un kernel con supporto iso-rec  (lui ne usauno diverso, ma non cambia nulla)

-ripartiziona la memoria flash usando repit invece che pit.

  •  Unplug USB.

Installazione di Lineage OS:
* Reboot in recovery mode. (Volume UP + Home + Power. Press until recovery screen appears. Accept modification.)
* Plug in USB.
* adb push LineageOS.zip /sdcard0/
* On device: Advanced Wipe: cache, System, data
* On device: Install from /sdcard0/LineageOS.zip
* On device: Reboot -> System

FUNZIONA!

ci ha messo un bel po la prima volta che ha boottato. poi tutto a posto.

più veloce di quando aveva il suo SO di fabbrica.

Poi però browser crashava appena provava a scarica fdroid.

così ho imparato ad installare le app da ADB:

adb install FDroid.apk

facile!

Ora da lì installo tutto il resto che mi serve.

Prima di abbandonare il vecchio telefono.. che era più nuovo.. ma ora il mio nuovo telefono ha android 6,1 e il mio vecchio telefono ha android 7.1

quindi spostandosi dal nuovo telefono al vecchio ho bisogno di fare un backup.

io ho deciso di non fare un backup completo ma di portatmi il minimo indispensabile, quindi:

1-fotografie

2-contatti telefonici

3-contatti conversation/xmpp

Quindi per il primo passaggio basta attacare un cavo usb/micro usb tra pc e smartphonem abilitare lo spamrtphone al passaggio di dati MTP e prendersi le cartelline giuste!

dentro DCIM c’è Camera! e basta prendere tutta la cartella.

poi sono andata a prendere le rispettive cartelle img delle applicazioni con cui ho fatto foto.. asciicam, etc..

I contatti è più facile! basta pigiare impostazioni nell’angolo in alto a dx, esportare la rubrica verso la memoria interna e poi m sempre con il cell collegato via cavo al pc con debian/ubuntu/.. in modalità MTP, ci copiamo via il file, che avrà estensione .vcf

I miei contatti xmpp..

https://github.com/siacs/Conversations#how-do-i-backup–move-conversations-to-a-new-device

quindi, disattivo il mio account temporaneamente dalla app

https://forum.xda-developers.com/galaxy-nexus/general/guide-phone-backup-unlock-root-t1420351

faccio adb backup se voglio TUTTO, ma in questo caso no.

Avendo il cellulare cifrato, meravigliosamente ti chiederà di fare in automatico anche il backup! yheee

ESEMPIO:

adb backup -f “D:\myfolder\myapp.ab” -apk com.king.candycrushsaga

quindi io faccio:

adb backup -apk eu.siacs.conversations

sul vecchio cell,

poi sul nuovo cell:

adb restore backup.ab

passw

e mi rimette la simgola app, anche se dal titolo dice di fare un restore completo!

e poi

sul mio samsunghino MTP crashava, ma non serve. lui mantiene la connessione via debugg usb.

EVVIVA! trasloco fatto!

ora ho un bellissimo cell senza google app!


____problemi: non telefona! dice SIM no network

tentativi, nell’internet ne dicono tante, possibili problemi:

_hardware:

non legge la sim, magari per problemi esterni, umidità spessore.. bho

_software:

 

1) pin della SIM:

If Sim card having password or pin number try reset or remove it.
>go to setting> security > SIM card lock, if can’t , try do that with others phone

2) impostazioni :

In Lineage OS 14, The trick with disabling the profiles works nicely!

(not for me.)

3)partizioni:

EFS:

Try typing in *#06# and if you dont get your IMEI shown on the screen you have EFS issues.

encripted file system  http://rescueroot.com/android/how-to-back-up-efs-on-samsung-devices/

“One of the very sensitive information you can find in this folder is the information regarding your phone’s unique IMEI number. As you may have guessed by now, it also contains other unique identifying numbers for your smartphone including the MAC address for your smartphone’s radios, as well as the MEID, ESN, as wells as the registered phone number for locked smartphones.”

The loss of the EFS folder may cause your phone to no longer be recognized by your carrier or some of your radios may no longer work. This breaks the device as a whole no matter how many times you reinstall a ROM.

Risulto positiva al non ho più un IMEI! :) però in realtà la partizione ce l’ho in /dev/block/mmk…0p1

bho, provo a cambiare sistema operativo!

Install Android 8.0 Oreo based Lineage OS 15 ROM on Samsung Galaxy S2 i9100

 

Install java 8 + sdk android tool + cordova js on Debian 9

All manually!

Add the repo of node js as the explain:

https://nodejs.org/en/download/package-manager/#debian-and-ubuntu-based-linux-distributions

Download java 8 by oracle:

http://www.oracle.com/technetwork/java/javase/downloads/jdk8-downloads-2133151.html

e spacchetta tar xyz  in una cartella in home

idem per l’ sdk di android:

https://developer.android.com/studio/index.html in fondo alla pagina.

idem per gradle:

https://docs.gradle.org/current/userguide/installation.html

anche lui da unzippare dove volete. io lo faccio nella home, così rimane solo del mio utente.

avere android, java e gradle che vanno sotto root è male.

poi si fa andare dentro a tool bin/sdkmanager –update

e poi si crea il progetto cordova e poi si fa il bashprofile!

con le 4 variabili

POi fai cordova requirements.

Si lamenta ancora di gradle, allora glielo setti e buildi:

export ORG_GRADLE_PROJECT_cdvMinSdkVersion=21

e si lamenta ancora degli sdk, allora gli dici uno per uno gli sdk che vuoi:

android/tools/bin/sdkmanager "build-tools;21.0.0"

e quindi buildo di nuovo e funge!!!

Encripted email with S/MIME

ok, proviamo a cifrare le nostre mail esattamente con lo stesso metodo in cui vengono cifrate le informazioni dei siti web che usano https, ovvero con openSSl.

Il meccanismo è piuttosto simile a quello client/server appunto, ma avviene tra due pc di utenti.

Il meccanismo ha analogie anche con PGP perchè funziona a coppie di chiavi, una privata ed una pubblica. Quindi per fare in modo che Margherita possa scriverti, tu devi inviarle la tua chiave pubblica e tenere ben segreta l’altra. Anche lei ti invierà la sua chiave pubblica e così le potrai scrivere. Tu saprai che è davvero lei che ti scrive perché firmerà la lettera con la sua chiave privata e viceversa. Tu sai anche che stai usando la sua reale chiave pubblica e quindi inviando davvero a lei il messaggio cifrato, perché la sua chiave pubblica è firmata da altre persone sue amiche e magari anche da te stessa dopo un primo utilizzo.

Vediamo…

Continua la lettura di Encripted email with S/MIME

Solidarietà ad indymedia germania

hanno tirato giù una delle due indymedia germania e gli son entrati a sequestrare i server accusandoli di essere contro la costituzione.
questo due giorni fa.

https://crimethinc.com/2017/08/25/german-government-shuts-down-indymedia-what-it-means-and-what-to-do
in portoghese, https://midiaindependente.org/?q=node/359

vi traduco un pezzo in mezzo, magari poi tutto l’articolo:

<< In Germania e in tutto il mondo abbiamo bisogno di teorie e pratiche
radicali, abbiamo bisogno di spazie e di persone che tra loro comunicano
anonimamente,
in modo che nessuno possa essere intimidito per il doppio flusso di
repressione statale e di violenza fascista dal basso.
Per comprendere movimenti e lotte sociali, perchè la nostra nozione di
storia non sia spazzata via da un torrente effimero, abbiamo bisogno di
repository dove preservare le comunicazioni e account.
Come qualcuna una volta disse: la lotta dell’umanità contro il potere
autoritario è la lotta della memoria contro l’oblio.
Per lottare contro questa repressione autoritaria, ora è ancora più
importante divulgare idee e materiale rivoluzionario in tutti i posti
possibili e rispondere con idee alternative e pensare tra noi forme di
comunicazioni efficaci in tempo contro la censura e il controllo statale.
Quanto più ognuno di noi avrà un ruolo in questo obiettivo e tanto più
sarà resiliente e decentralizzata la nostra rete.

Se sono venuti per noi questa notte, siate certi che verranno da voi domani.

L’attacco ad Indymedia fa parte di una offensiva molto grande contro le
strutture radicali. In Hamburgo più di 30 persone son in galera dopo
l’incontro del G20 a luglio -apoie aqui!
<https://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=1&hl=en&ie=UTF8&prev=_t&rurl=translate.google.com&sl=en&sp=nmt4&tl=pt-BR&u=https://unitedwestand.blackblogs.org/&usg=ALkJrhirytF0lAMBrixbWIpjTgG6gFwzDQ>.
Quanto Indymedia, avremo pagine di sostegno che pubblicheremo al più
presto. >>

sproloqui